9 segreti per preparare la torta migliore che solo i pasticceri conoscono

Che sia per un compleanno, per una vacanza o semplicemente perché hai voglia di mangiare una torta, ci sono moltissimi motivi per preparare una torta. Ma ciò non significa sempre che andrà tutto bene. Dalle torte che si attaccano alle teglie, all’apertura del forno per trovare una torta secca e friabile, alle decorazioni che sembrano peggiori, molto peggiori, di quanto previsto, ci sono tutta una serie di cose che possono andare storte, poiché cuocere una torta fatta in casa può davvero essere un processo complicato.

Questo non deve scoraggiare nessuno, poiché ci sono modi in cui puoi essere meglio preparato per preparare la migliore torta di sempre. Forse sei un esperto panettiere casalingo che sta cercando di dare alla tua torta gli ultimi ritocchi per renderla di qualità professionale, o sei un principiante alla ricerca di alcuni suggerimenti per aiutarti a risolvere i problemi comuni di cottura, ecco alcuni dei migliori dolci da forno consigli che solo i pasticceri conoscono. Continua a leggere e, per saperne di più, non perdere 9 segreti per preparare i migliori biscotti che solo i pasticceri conoscono.

Congela la torta prima di decorarla.

decorazione di torte con glassadecorazione di torte con glassa
Shutterstock

Cuocere una torta può essere già abbastanza complicato: assicurati di avere gli ingredienti giusti, che l’impasto sia sufficientemente miscelato, che sia cotto per il tempo perfetto e che sia adeguatamente raffreddato, ma decorare una torta è tutta un’altra storia. La decorazione non richiede solo l’abilità di un pasticciere per garantire che le decorazioni funzionino bene con la torta, ma ha anche bisogno di un tocco artistico, quindi la torta ha un bell’aspetto, ed è qui che molti pasticceri possono incontrare problemi.

Uno degli errori peggiori che si possono commettere quando si cuoce una torta è mettere la glassa e le altre decorazioni quando la torta è ancora calda. Un modo per essere certi che la torta non sia troppo calda per essere decorata è congelarla.

“Le torte surgelate sono molto più facili da decorare rispetto a quelle a temperatura ambiente”, afferma Carolyn Truett, ex pasticciere, decoratore di torte e fondatore del blog di cucina Caramel and Cashews. “Se vuoi che la torta sembri fatta in modo professionale, congela gli strati prima di assemblarli. Le briciole non saranno così sciolte e entreranno nella glassa mentre la spalmi.”

Foderate le vostre teglie con carta da forno.

mettendo la carta da forno nella tortieramettendo la carta da forno nella tortiera
Shutterstock

Non c’è niente di peggio che cuocere una torta perfetta e deliziosa, solo per poi non farla uscire dallo stampo. Non contare sul burro o sullo spray da cucina per aiutare la torta a uscire dal recipiente di cottura, usa semplicemente la carta pergamena in modo che non ci siano dubbi che la torta emergerà in modo pulito. Anche se a volte è una seccatura tagliare la carta pergamena per adattarla perfettamente alla teglia, l’intero processo può essere evitato acquistando in anticipo la carta pergamena rotonda.

“Puoi acquistare tondi di pergamena di diverse dimensioni, quindi non devi ritagliarli singolarmente”, afferma Truett. “In questo modo le torte escono dalla teglia senza sforzo.”

Conosci i punti caldi del tuo forno.

apertura del fornoapertura del forno
Shutterstock

Paragonare il lavoro di un panettiere casalingo a quello di un panettiere professionista è ingiusto su alcuni livelli. Sì, i panettieri professionisti hanno ovviamente più istruzione, formazione ed esperienza nella preparazione di bellissime torte e altri prodotti da forno, quindi ci sono buone possibilità che i loro prodotti risultino molto migliori di quelli di un panettiere amatoriale.

Ma usano anche forni migliori, il che fa una grande differenza. Molti panettieri professionisti utilizzano forni commerciali, che favoriscono una cottura più uniforme. I forni domestici non cuociono in modo uniforme e molti forni residenziali hanno punti caldi in cui diventano più caldi e rimangono caldi più velocemente.

“Un modo rapido per trovare i punti caldi del forno è disporre fette di pane economico una accanto all’altra e da davanti a dietro, coprendo l’intera griglia”, afferma il pasticcere Maria Breve, il proprietario di Short n Sweet Bakery & Cafe. “Quindi accendi la luce del forno e poi accendi il forno. Guarda dove il pane inizia a dorarsi per primo, quelli sono i punti caldi. In genere, la parte posteriore dei forni è più calda della parte anteriore.”

Crema inversa i tuoi ingredienti.

cubetti di burro nella farinacubetti di burro nella farina
Shutterstock

Tipicamente nella cottura al forno, una ricetta richiede che il burro venga mantecato, il che significa che il burro a temperatura ambiente verrà mescolato insieme allo zucchero fino a quando non sarà ben amalgamato e in genere formerà una base a cui verranno aggiunti altri ingredienti.

Per fare una torta migliore, dovresti invertire questo passaggio, secondo Short, che consiglia la scrematura inversa, ovvero la scrematura del burro a temperatura ambiente insieme alla farina invece dello zucchero.

“Rivestendo la farina con il burro ti assicuri che lo sviluppo del glutine sia ridotto al minimo”, afferma Short, il che porterà la torta a diventare meno simile al pane.

Imposta la tua mise en place.

ingredienti per la cotturaingredienti per la cottura
Shutterstock

Uno dei passaggi più importanti nella cottura al forno o nella cottura di qualcosa avviene prima ancora che il cibo inizi a essere cotto o cotto: si prepara una mise en place, un termine francese per disporre tutti gli ingredienti e preparare tutto, così quando arriva il momento di mettere effettivamente il cibo insieme, è semplice e senza soluzione di continuità.

“Mise en place significa che ogni cosa è al suo posto e impedisce ai panettieri di dimenticare di aggiungere un ingrediente o di aggiungere un ingrediente due volte”, afferma Short. “La cottura al forno, in particolare le torte, richiede precisione e la mise en place garantisce che ciò avvenga.”

CORRELATO: 10 segreti di cucina che solo gli chef francesi conoscono

Usa l’olio al posto del burro.

versando l'olio nella ciotola della farina e delle uovaversando l'olio nella ciotola della farina e delle uova
Shutterstock

Il burro è un ingrediente fondamentale durante la cottura al forno e può essere trovato in tantissime ricette, ma in molti casi l’olio funziona altrettanto bene del burro e aiuta a trattenere più umidità nella torta, poiché l’olio è già liquido a temperatura ambiente. Quindi, quando prepari una torta che non viene esaltata dal sapore del burro, come il cioccolato, prova a sostituirlo con l’olio per una torta più umida.

“Se riduci il burro anche solo di un quarto e lo sostituisci con l’olio, noterai una differenza significativa nell’umidità”, afferma il pasticcere Justin Ellen, di Tutto Appena Sfornato. “Questo perché l’olio rimane liquido a temperatura ambiente, a differenza del burro. Ora, per qualcosa come la torta alla vaniglia, non vogliamo sostituire tutto il burro con l’olio perché il burro ha quel sapore delizioso che desideriamo. Ma se si tratta di una torta al cioccolato , usa tutto l’olio. Il cacao in polvere avrà comunque la meglio sul burro.”

Torte in plastica per trattenere l’umidità.

persona che avvolge il pan di spagna al cioccolato con un involucro di plasticapersona che avvolge il pan di spagna al cioccolato con un involucro di plastica
Shutterstock

La chiave per avere una torta davvero deliziosa è assicurarsi che sia umida. Le torte possono seccarsi a causa di una serie di errori diversi che possono essere commessi durante il processo di cottura, ma esistono alcuni modi per ripristinare l’umidità nelle torte.

Uno di questi è avvolgere le torte pronte nella pellicola trasparente non molto tempo dopo averle tolte dal forno. Ciò aiuta a intrappolare il vapore all’interno della torta, invece di lasciarlo evaporare, rendendo la torta più umida.

“Subito dopo aver cotto le torte, lasciale raffreddare per circa 10 minuti o finché non puoi toccare la padella”, dice Ellen. “Quindi devi girare le torte fuori dallo stampo e avvolgerle nella plastica. Il vapore che esce dalle torte verrà immediatamente intrappolato dall’involucro di plastica, con il risultato che il vapore ritornerà all’interno della torta. Niente più torte secche.”

Non mescolare eccessivamente.

persona che mescola la pastella per tortapersona che mescola la pastella per torta
Per gentile concessione di Shutterstock

È terribile addentare una torta finita e scoprire che non è stata mescolata abbastanza bene e che c’è ancora una tasca di farina secca, quindi può essere forte la tentazione di continuare a mescolare la pastella finché non diventa perfettamente liscia. Invece di ottenere una torta perfettamente liscia, mescolare troppo l’impasto può danneggiare il risultato finale, quindi, anche se è importante assicurarsi che tutti gli ingredienti siano ben incorporati nell’impasto, è anche importante non impazzire mescolandolo fino al punto in cui ti ritroverai con una torta friabile, screpolata e glutinosa che ricorda il pane.

“La quantità e la dimensione delle bolle d’aria incorporate nell’impasto durante il processo di miscelazione influiscono direttamente sul volume e sulla grana della torta”, afferma Eleonora Lahud, chef aziendale presso C & H Sugar. “Mescolare troppo una pastella può provocare una torta eccessivamente fragile con una struttura friabile, anche cime appuntite e possibili crepe.”

Non essere gentile con questo.

donna che toglie la torta dal fornodonna che toglie la torta dal forno
Shutterstock

Cuocere una torta può spesso essere intimidatorio e i panettieri dilettanti tendono ad essere gentili con le loro torte, soprattutto dopo aver finito di cuocere e mentre cucinano, per paura di rovinare il prodotto finito. Lahud dice che non dovresti essere gentile con la tua torta, però. Non gettarlo dall’altra parte della stanza o altro, ma picchiettalo o rimbalzalo leggermente su una superficie, come il bancone della cucina, per aiutare a stabilizzare la mollica della torta.

“Immediatamente dopo aver tolto la torta dal forno, picchiettala o ‘rimbalzala’ su una superficie”, dice Lahud. “Questo movimento fisserà la mollica e preverrà il restringimento.”